Disegno di legge per legalizzare lo spray anti-orso: "Non è nocivo per l'animale"

Se ne parla da anni, anche se il funzionamento non è proprio garantito può essere comunque un deterrente: uno spray in commercio in USA per scacciare gli orsi. L'ipotesi è discussa da anni in Trentino, ora arriva un Disegno di legge nazionale

Se ne parla da anni, in maniera più o meno seria, su facebook e presente anche un gruppo che dopo le vicende recenti ha ottenuto diverse centinaia di contatt. Ora la proposta è arrivata in Parlamento: legalizzare lo spray anti-orso. Un oggetto da tenere sempre nello zaino, o in tasca, e da usare in caso di aggressione. A presentare il disegno di legge sono stati i senatori della Lega Nord Sergio Divina, trentino, e Paolo Tosato.

Lo spray anti-orso viene venduto ai turisti in alcune aree di alcuni grandi parchi americani al costo di 50 dollari. E' fornito su richiesta nel parco di Yellowstone e nel Glacier National Park, tuttavia è ancora illegale in altri Stati. Deve essere spruzzato per circa sei secondi, il problema è la distanza, abbastanza ravvicinata: non più di 10-12 metri altrimenti non ha effetto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dopo le ultime incursioni degli orsi è importante che si  permetta tanto agli escursionisti quanto ai lavoratori della montagna di acquistare liberamente e recare con sé uno spray apposito" scrivono i due parlamentari, "in tutto simile allo spray al peperoncino che già viene utilizzato per repellere i tentativi di stupro, ma di gittata e potenza superiori, in quanto da rivolgere contro i grandi predatori, come gli orsi o i lupi. Lo spray, da 500 grammi e 12 metri di gittata, di cui si vorrebbe ottenere il libero acquisto, non sarebbe nocivo per la salute degli animali, limitandosi a repellerli, causando loro irritazioni temporanee. Quella che abbiamo proposto è una soluzione, ora bisogna approvarla subito per non mettere a repentaglio la vita di nessuno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba da disinnescare: autostrada, statale e ferrovia del Brennero bloccate

  • Elezioni comunali a Trento: ecco i più (e i meno) votati

  • Neonato morto a 30 ore dalla nascita: dramma all'ospedale di Rovereto

  • Freddo intenso, anche 10° sotto la media: il riscaldamento si può già accendere

  • Elezioni comunali, ecco il voto nelle circoscrizioni

  • Galleria di Martignano: testa-coda sull'asfalto bagnato poi si schianta contro il guard rail

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento