menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spostamenti ancora non consentiti: multate 9 persone, tra cui anche moglie e cognata di un noto calciatore

I controlli sono ormai una consuetudine sul territorio e sono finalizzati al contenimento della diffusione della pandemia da Covid-19

Ancora multe per spostamenti non consentiti in Trentino. Nel fine settimana tra il 6 e il 7 febbraio, gli agenti della polizia Locale delle Giudicarie di Tione di Trento hanno sanzionato 9 persone. I controlli sono ormai una consuetudine sul territorio e sono finalizzati al contenimento della diffusione della pandemia da Covid-19.

A Tre Ville, Spiazzo e Porte di Rendena sono stati controllati diversi veicoli i cui occupanti, nonostante non avessero un motivo valido per lo spostamento tra regioni e nemmeno una seconda casa, erano diretti in Val Rendena. Tra di loro anche moglie e cognata di un noto calciatore. 

Nelle Giudicarie Esteriori invece un uomo, nonostante fosse sottoposto a quarantena perché positivo al tampone antigenico, è stato trovato lontano dalla propria abitazione. A tutti è stata contestata la sanzione prevista delle normative attualmente in vigore (da 400 euro a 1000 euro).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Bollettino coronavirus: 2 decessi e +275 nuovi contagi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento