Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca Centro storico / Piazza Dante Aligheri

Spesa per la cultura, Trentino Alto Adige al top

Lo afferma il dodicesimo Rapporto Annuale di Federculture. Tra Trento e Bolzano si spendono 203,14 euro a famiglia. A seguire sul podio Emilia Romagna (164,22) e Lombardia (160,84)

Con 203,14 euro a famiglia, il Trentino Alto Adige è la regione che nel 2015 ha speso di più in cultura e spettacoli. Lo afferma il dodicesimo Rapporto Annuale di Federculture. A seguire sul podio Emilia Romagna (164,22) e Lombardia (160,84).

La prima regione sotto la media nazionale di 126,41 euro spesi è la Liguria (nona con 124,59 euro), subito dopo c’è il Lazio a 120,25, poi vengono le Marche, l’Umbria, la Campania, la Sardegna, l’Abruzzo, La Puglia, il Molise, la Sicilia, la Basilicata e la Calabria.

Quindi prima vengono le regioni del centro-sud, Molise e Sicilia non toccano gli 80 euro e Basilicata e Calabria si fermano sopra i 59.

A Roma si concentra l’86% dei visitatori dei musei regionali, oltre 17 milioni e il 93% degli introiti (la regione nel suo complesso attrae invece meno di 3 milioni di visitatori nei suoi musei, dato in calo rispetto al 2014 del 2,6%).
In termini di turismo culturale, e di spesa dei viaggiatori, Lazio, Lombardia, Veneto e Toscana sono ai primi quattro posti e che da sole incassano più che il resto d’Italia messo insieme. Si va dai 6 miliardi e 367 mila euro spesi nel Lazio dal turismo in generale ai 30 milioni nel Molise.

Roma in totale nel 2015 ha registrato quasi 14 milioni di arrivi e 34 milioni di presenze (+4% e +3,6%) e che da sola rappresenta il 30% del turismo delle città d’arte per arrivi e presenze, e circa il 10% di quello complessivo del Paese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spesa per la cultura, Trentino Alto Adige al top
TrentoToday è in caricamento