Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Drive-in dello spaccio, due persone denunciate. Sequestrati soldi ed eroina

L'operazione congiunta tra l'Unità operativa crimine diffuso della Squadra mobile e il Nucleo civico della Polizia locale è partita ha visto anche il coinvolgimento della Guardia di Finanza con i cani

Diverse segnalazioni alla polizia sfociano in due denunce per spaccio, oltre al sequestro di soldi ed eroina. È accaduto a Trento, a fine febbraio. L'operazione congiunta tra l'Unità operativa crimine diffuso della Squadra mobile e il Nucleo civico della Polizia locale è partita dopo che alcuni cittadini hanno segnalato, nei pressi di una passeggiata molto frequentata, strane attività in uno dei sobborghi della collina est.

Durante il servizio sul territorio gli agenti dei due Corpi sono soliti scambiarsi informazioni, vista la loro collaborazione nella lotta contro il crimine. Le informazioni arrivate e confrontate hanno fatto sospettare agli agenti che quella denunciata fosse un'attività di spaccio tipo “drive in”. Alle segnalazioni dei cittadini, poi, si era aggiuntano quelle che segnalavano la presenza di persone dedite al consumo di sostanze stupefacenti notata anche da un agente della Mobile che nel tempo libero pratica running anche in collina e da un agente del Nucleo durante alcuni giri in mountain bike.

Apprese ed elaborate le informazioni, gli agenti hanno anche verificato altre questioni come le targhe dei veicoli in transito. I poliziotti hanno deciso di approfondire gli spunti investigativi e nel corso di un controllo del territorio due agenti della polizia Locale hanno notato nella zona segnalata una persona dal viso noto, un assiduo frequentatore della zona di spaccio di Piazza Dante, si sono messi così a osservare da quale stabile entrasse e uscisse l'uomo.

Il passo successivo è stato quello di proseguire con i controlli, ma in abiti borghesi nella zona dell'abitazione individuata. Nella tarda mattinata di giovedì 25 febbraio gli agenti appostati hanno notato una persona uscire dal cortile dell'abitazione e avvicinarsi ad un’altra. Grazie all'immediato intervento, gli agenti, sono riusciti ad accertare in flagranza la cessione di due dosi di eroina per 20 euro, che lo spacciatore aveva ancora in mano.  Lo hanno così sottoposto a perquisizione personale e trovato in possesso di un'ulteriore dose di eroina già pronta per lo spaccio.

Le indagini sono state estese all'abitazione dello spacciatore, insieme all'unità cinofila della Guardia di finanza, che è arrivata con i cani Apiol e Gabriel per perlustrare il luogo. All'interno della camera occupata dal soggetto e da un complice,  anch'egli noto per precedenti reati inerenti lo spaccio, sono state trovate altre nove dosi di eroina già pronte e tre palline di maggiori dimensioni ancora da frazionare, per un peso complessivo di tre grammi e mezzo. Anche sulle basi di altre pregresse attività di indagine i due soggetti, di 24 e 28 anni, sono stati denunciati a piede libero per spaccio. La droga ed il denaro sono stati immediatamente sequestrati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Drive-in dello spaccio, due persone denunciate. Sequestrati soldi ed eroina

TrentoToday è in caricamento