Cronaca Mezzolombardo

Mezzolombardo, cocaina e 1200 euro in contanti nel marsupio: arrestato un giovane

La scoperta dei militari è avvenuta durante i controlli "da zona rossa"

La presenza di quel giovane, in via Cavalleggeri di Udine poco prima delle 22 di venerdì 26 marzo, era parso strano ai carabinieri di Mezzolombardol, dopo gli accertamenti lo hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio. I carabinieri della Stazione di Mezzolombardo erano impegnati negli ordinari controlli volti all’osservanza delle disposizioni per il contenimento della pandemia da CoVid-19, quando hanno notato un giovane a piedi, in via Cavalleggeri di Udine, che proveniente da fuori paese, si stava dirigendo verso il centro.

droga mezzolombardo-3

I militari, non avendolo riconosciuto, hanno pensato di controllarlo visto 'ora e il luogo in cui si trovava il giovane, hanno voluto verificare se stesse violando le limitazioni imposte dalla “zona rossa”. Il giovane, invitato a fermarsi e a motivare la sua presenza, non ha saputo fornire spiegazioni e si è mostrato titubante e nervoso. Identificato in M.F., 21enne di Lavis, è un giovane con precedenti per spaccio di sostanze stupefacenti.

Data la mancanza di giustificazioni, il ragazzo è stato prima sanzionato amministrativamente per la sua presenza fuori dal comune di residenza, poi sottoposto a perquisizione personale, dopo la quale ai carabinieri è apparsa più chiara la ragione della sua presenza, ma soprattutto della sua insofferenza. Nel marsupio del giovane, indossato a tracolla sotto la giacca, i militari hanno trovato circa 22 grammi di cocaina, una consistente somma di denaro contante, circa 1.200 euro, oltre a un bilancino di precisione. M.F. è stato tratto in arresto e ristretto a casa, in attesa di essere condotto dinanzi al Giudice per l’udienza di convalida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mezzolombardo, cocaina e 1200 euro in contanti nel marsupio: arrestato un giovane

TrentoToday è in caricamento