menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Spaccio nell'Alto Garda, due persone denunciate: sequestrati droga e materiale per il confezionamento

Sono due distinte situazioni quelle emerse dalle indagini e dall'attività di controllo del territorio da parte degli agenti della Polizia di Stato

Due le persone segnalate dagli agenti del Commissariato di Polizia di Stato di Riva del Garda all'autorità giudiziaria per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ad aprile. La prima indagine, coordinata dalla Procura di Rovereto, ha permesso di scoprire e denunciare un 60 enne residente ad Arco che in più occasioni avrebbe venduto diverse dosi di marijuana ad alcuni tossicodipendenti dell'Alto Garda. Nel corso della perquisizione nell'abitazione dell'indagato gli investigatori del Commissariato hanno sequestrato circa 30 grammi di marijuana e diverso materiale destinato al confezionamento delle dosi da spacciare.

La seconda attività investigativa, nata a seguito dell'aumento delle attività di prevenzione finalizzate al controllo del territorio, disposte in ambito provinciale dalla Questura, ha permesso alla Polizia di Stato di individuare a Riva del Garda un'abitazione all'interno della quale c'era il sospetto che avvenissero delle cessioni di sostanza stupefacente. Gli investigatori del Commissariato, dopo una serie di appostamenti, d'iniziativa sono entrati nell'abitazione di un 60 enne residente proprio nella cittadina di Riva. Durante la perquisizione gli agenti ha trovato e sequestrato diversi grammi di cocaina e strumentazione per la pesatura delle dosi da spacciare.

Entrambi gli uomini sono stati segnalati all'Autorità Giudiziaria per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti. «Queste attività» commenta il Vice Questore Salvatore Ascione, «si iscrivono nel più ampio disegno di controllo del territorio per il contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, volto non solo a limitare il traffico delle droghe, ma anche ad incidere su quei reati, come ad esempio quelli contro il patrimonio, il più delle volte necessari per l'acquisto, da parte dei tossicodipendenti, degli stupefacenti».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Due nuovi vaccini anti-Covid in arrivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento