Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Centro storico / Via del Suffragio

Via Suffragio: pusher inseguito e bloccato sotto i portici, condannato a sei mesi e mezzo

Arrestato dal Nucleo civico della Polizia Locale: aveva cocaina, hashish e 500 euro

Inseguimento nelle vie del centro terminato con l'arresto di uno spacciatore. L'operazione è stata svolta dal Nucleo civico della Polizia Locale, che ha notato una compravendita di droga in piazza Dante sotto i portici del Palazzo della Regione. Alla vista degli agenti il pusher ha inforcato la bicicletta e si è dileguato. 

Gli agenti però sono partiti in auto a sirene spiegate e, nonostante l'uomo tentasse di seminarli entrando in zona a traffico limitato, sono riusciti a bloccargli la strada in via Suffragio. A quel punto lo spacciatore ha lasciato la bici a terra ed è fuggito a piedi, sempre seguito dai vigili del lo hanno infine immobilizzato all'altezza di passaggio Dorigoni. 

Prima di essere fermato l'uomo aveva gettato a terra un sacchetto di nylon. Mossa che non è sfuggita agli agenti i quali sono riusciti a recuperare l'involucro, contenente cocaina già suddivisa in sette piccole dosi e due pezzi di hashish. 

Addosso all'uomo sono stati inoltre trovati 500 euro in contanti, sicuro provento di spaccio. Portato al Comando di via Maccani è risultato essere gravato da numerosi precedenti specifici. E' stato processato per direttissima e, non potendo avvalersi della condizionale perchè già usufruita per precedenti processi, è stato condannato a 6 mesi e 20 giorni di carcere, ad un'ammenda di 1200 euro e al divieto di soggiorno in tutta la provincia di Trento. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Suffragio: pusher inseguito e bloccato sotto i portici, condannato a sei mesi e mezzo

TrentoToday è in caricamento