rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Gardolo / Via Paludi

I vicini chiamano il 112 per schiamazzi notturni: i carabinieri scoprono 10.000 euro falsi

I vicini svegliati da un'animata discussione hanno chiamato i carabinieri i quali, presentatisi a casa del 35enne, poi arrestato, hanno trovato 10.000 euro in banconote di piccolo taglio con lo stesso numero seriale. Anche i documenti forniti dall'uomo erano falsi

E' stato fermato per schiamazzi notturni, ma i carabinieri hanno scoperto che i documenti forniti erano falsi. Falsi come i soldi ritrovati nel suo appartamento: 10.000 euro in banconote di piccolo e medio taglio con lo stesso numero seriale. A chiamare il 112 la notte scorsa sono stati alcuni residenti, svegliati nel cuore della notte da un'animata discussione in uno degli appartamenti della via.

I carabinieri si sono presentati alla porta, all'interno hanno trovato tre persone, tra cui il 35enne cittadino marocchino successivamente arrestato. Confrontando le generalità fornite con la banca dati delle forze dell'orine non solo è emersa la falsità dei documenti forniti ma anche la pendenza di un provvedimento di espulsione emesso dall'Uficio di Sorveglianza di Brescia, a seguito di una precedente condanna per stupefacente, a carico del 35enne, che è stato quindi arrestato. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I vicini chiamano il 112 per schiamazzi notturni: i carabinieri scoprono 10.000 euro falsi

TrentoToday è in caricamento