Bleggio Superiore

Silvano non si trova: dove lo stanno cercando

Setacciate le zone di cima Sèra, malga Stabio, passo Durone, monte San Martino, monte Cogorna, Val Marcia, malga Nardis e monte Misone

Un altro lungo giorno di ricerche per Silvano Fedel, il 56enne scomparso da venerdì sui monti del Bleggio Superiore, è in corso, ma al momento non è stato trovato. Le varie squadre dei soccorritori sono ripartite nella mattinata di lunedì 4 aprile e si sono concentrare nelle stesse zone dei giorni precedenti: cima Sèra, malga Stabio, passo Durone, monte San Martino, monte Cogorna, Val Marcia, malga Nardis, estendendosi fino al monte Misone. I soccorritori stanno scandagliando un'area molto vasta che va dal monte San Martino al passo del Ballino. 

Lunedì hanno preso parte alle ricerche un totale di circa 90 persone tra operatori del soccorso alpino e speleologico Trentino delle stazioni Giudicarie Esteriori, Val Rendena Busa di Tione, San Lorenzo in Banale, Valle del Chiese, Pinzolo e Molveno. Squadre dei vigili del fuoco volontari del Bleggio superiore, i Permanenti con i droni, la guardia di finanza con i droni, le unità cinofile del soccorso alpino e speleologico Trentino, del Centro addestramento alpino di Moena della polizia di Stato e della Croce Rossa. Due cani molecolari della scuola provinciale cani da ricerca e catastrofe: in un'area di ricerca così vasta, il loro ruolo è molto importante per individuare le zone dove l'uomo non è passato.

Intorno alle 16.30 l'elicottero di Trentino Emergenza ha effettuato un sorvolo, volando in quota per circa due ore per provare a individuare dall'alto delle tracce. Le ricerche sono tuttora in corso. In serata verrà fatto un briefing per organizzare le ricerche di domani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Silvano non si trova: dove lo stanno cercando
TrentoToday è in caricamento