menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sgomberate venti persone dall'ex Euromix di via Brennero

Le persone trovate all'interno delle stanze sono tutte adulte e provenienti dalla Romania. Una ditta incaricata ha smantellato tutto per rendere l'edificio inagibile in futuro

Venti persone senza fissa dimora che avevano trovato un riparo dal freddo sono state sgomberate da un intervento della polizia municipale e della Questura. Il tetto provvisorio di queste persone è stato fino ad oggi l'edificio di via Brennero a Trento denominato ex Euromix. Le persone trovate all'interno delle stanze sono tutte adulte e provenienti dalla Romania. Una ditta incaricata ha smantellato poi le pareti e i piani di calpestio interni, insieme agli infissi, in modo da rendere l'edificio non più abitabile in futuro.

L'intervento, a quanto riferito dalla Questura, rientra in una serie di controlli sugli immobili in disuso, spesso occupati da stranieri senza documenti. In questo caso erano state registrate segnalazioni da parte di alcuni residenti. Lo scopo di controlli e sgomberi, come viene sottolineato, è la messa in sicurezza degli edifici, con il coinvolgimento dei proprietari.
 
Vi partecipa anche il Comune, che attraverso i servizi competenti controlla se tra gli abusivi vi siano "soggetti in condizione di bisogno, come minorenni e donne in stato di gravidanza, alle quali viene offerta l'assistenza da parte delle strutture comunali competenti".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento