rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Setta religiosa costringeva i figli a pregare invece di andare a scuola

In carcere a Trento sono finite cinque donne, tra cui la "sacerdotessa"

Due figli, minori di 14 anni, costretti a pregare anche di notte e a cui era proibito andare a scuola. È la storia della setta svizzera denominata "Neu Christen", con i carabinieri che hanno arrestato cinque donne, tutte residenti in valle Aurina, nella zona di Campo Tures, in Alto Adige. In carcere a Trento sono finite madre, figlia e zia, oltre a quella che viene considerata la "sacerdotessa" del culto insieme alla sua figlia.

Le donne arrestate sono accusate di maltrattamenti ed angherie, e sono attualmente detenute nella sezione femminile del carcere di Trento, dove verranno interrogate dal Gip nei prossimi giorni.

Secondo la ricostruzione dei fatti, riportate anche da Today, l’indagine è partita da una segnalazione, che ha mosso i carabinieri ad indagare a fondo di questa particolare situazione con vessazioni nei confronti di giovanissimi. Costrizioni, pare, mai di carattere fisico e sempre di tipo psicologico.

Fonte:Today

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Setta religiosa costringeva i figli a pregare invece di andare a scuola

TrentoToday è in caricamento