Servizio di consulenza e controllo micologico: il bilancio del 2012

Il servizio ispettivo è rimasto attivo nel periodo 15 maggio - 15 novembre 2012 dalle ore 7:15 alle ore 9:15 di tutti i giorni feriali, per un totale di n°518 ore

Come da tradizione, la Polizia Locale di Trento – Monte Bondone ha proseguito anche per il 2012 il servizio di consulenza e controllo micologico, in virtù della convenzione stipulata con l’Azienda provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.
Il servizio ispettivo è rimasto attivo nel periodo 15 maggio - 15 novembre 2012 dalle ore 7:15 alle ore 9:15 di tutti i giorni feriali, per un totale di n°518 ore presso la casetta allestita quest'anno in piazza Lodron, visto che la sede abituale di piazza Vittoria è stata oggetto di sistemazione e rifacimento dell'arredo urbano. Alla consulenza svolta durante il mercato, sono da aggiungere le verifiche richieste dal pubblico presso il Comando di Via Maccani e gli impegni per attività informative, stimabili in ulteriori 90 ore.

La stagione 2012 ed in particolare i mesi di settembre ed ottobre sono stati particolarmente favorevoli alla crescita fungina, con conseguente aumento delle quantità di funghi verificati e di utenti che si sono rivolti alla Polizia Locale. Le richieste di informazioni e consulenze sono aumentate sensibilmente anche a causa di alcuni casi di avvelenamento mortale avvenuti recentemente in Toscana e dovuti all'ingestione di Amanita phalloides.      
Personale della Polizia Locale è intervenuto in tre occasioni presso il locale Pronto Soccorso per casi di presunto avvelenamento da funghi. Nel mese di aprile l'ingestione fortuita di un fungo crudo da parte di una bimba di un anno, si è risolta evitando interventi medici, dopo che il fungo è stato identificato con certezza tra le specie non pericolose da un ispettore micologo della P.L.. Nella  seconda occasione il decorso medico dell'avvelenamento di una famiglia trentina è stato positivo, avendo escluso le sindromi più gravi, tramite verifica dei residui di cibo e analisi dei sintomi presentati dai soggetti interessati. Nel terzo caso il ricovero di un bimbo che aveva ingerito funghi, risultati poi commestibili, ha necessitato dell'intervento di un esperto micologo, che anche in questo caso ha identificato con certezza il materiale ingerito, evitando trattamenti medici invasivi.

Le specie tossiche più spesso rinvenute durante i controlli sono state la Russula firmula, la Russula badia, la Clitocybe nebularis e gli Hypholoma fasciculare e sublateritium, funghi responsabili di sindromi gastrointestinali. Nei raccolti portati a visita sono state rinvenute in più occasioni anche specie potenzialmente mortali quali l'Amanita phalloides e alcune Lepiota di piccola taglia, in questi casi si è provveduto precauzionalmente alla distruzione dell'intero quantitativo contenuto nel cestino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La cernita ha portato in molte occasioni anche all'eliminazione di funghi che non sono da considerare commestibili per le proprie caratteristiche organolettiche o che presentavano stati di alterazione tali da non consentirne il consumo in sicurezza.
Statisticamente il periodo di maggiore produzione fungina si è avuto  da metà settembre a fine ottobre, dove i controlli a favore di privati cittadini hanno avuto anche punte di oltre 100 Kg. di funghi al giorno. Fino al 15 novembre u.s. si sono rivolti al personale del servizio micologico in Piazza Lodron 1154 utenti, per la verifica di 1342,9 Kg di funghi, mentre presso la sede di via Maccani si sono presentati 133 persone con  232,5 Kg di funghi da controllare. In totale la consulenza a privati fino al 15 novembre 2012 è stata fornita quindi a 1287 utenti (746 nel 2011) per un quantitativo di funghi pari a  1575,4 Kg.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

Torna su
TrentoToday è in caricamento