Coltiva cannabis in cantina: tradito dall'odore, arrivano i carabinieri

Serra per la coltivazione indoor a casa di un insospettabile operaio della Valsugana

Una serra per coltivare la marijuana in cantina, con tanto di lampade per simulare la luce solare, fertilizzanti ed impianto per l'acqua. E' quanto hanno scoperto i carabinieri in casa di un insospettabile operaio di Borgo Valsugana.

A tradire il coltivatore è stato, scrivono i militari, il forte odore di marijuana che proveniva dalla cantina. Qualcuno deve essersi insospettito ed ha chiamato le forze dell'ordine. I carabinieri si sono presentati alla porta, si sono fatit aprire la cantina ed all'interno hanno trovato diverse piante, alte più di un metro. In casa l'uomo aveva anche 37 grammi di sostanza essiccata. E' stato denunciato a piede libero.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

Torna su
TrentoToday è in caricamento