Tragedia al Canalone Neri: la vittima è Sergio Zenatti

Il 57enne di Villamontagna stava percorrendo il canalone con un amico, fatale il volo di oltre 400 metri

L'elisoccorso al Canalone Neri

E' Sergio Zenatti, 57enne di Villamontagna, la vittima del tragico incidente alpinistico avvenuto nel primo mattino di mercoledì 27 maggio al Canalone Neri nelle Dolomiti di Brenta. Lo stesso punto era stato teatro di un altro drammatico episodio meno di tre settimane fa, quando un 25enne era precipitato mentre stava salendo con gli sci d'alpinismo, cavandosela fortunatamente con ferite e lesioni gravi ma non mortali.

Questa volta, invece, il volo di oltre 400 metri non ha lasciato scampo all'alpinista. Zenatti stava affrontando il percorso verso la Cima Tosa con ramponi e piccozzas, insieme ad un amico. Ha messo il piede in fallo scivolando sul ghiaccio. Una caduta fatale: il corpo è stato ritrovato alla base del canalone dagli uomini del Soccorso Alpino, arrivati sul posto in elicottero dopo l'allarme lanciato dal compagno di escursione. Purtroppo ai soccorritori non è rimasto altro da fare che constatare il decesso. La salma è stata trasportata presso la camera mortuaria di Madonna di Campiglio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

Torna su
TrentoToday è in caricamento