menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermati a Trento Sud con 5 kg di hashish nascosti nel motore

L'auto era stata notata qualche minuto prima dalla Polizia Autostradale, per una manovra azzardata. Al casello di Trento Sud c'era una volante ad aspettarli

Un altro carico di droga diretto verso il Trentino ed intercettato dagli uomini della Squadra Mobile. Diversa la sostanza, hashish anzichèè eroina, e diverso il mezzo su cui viaggiava il carico, auto anzichè treno. A rimanere lo stesso è il reato: possesso di stupefacente a fini di spaccio, del quale  sono accusati due bresciani, di 38 e 46 anni, ed un cittadino marocchino di 29 anni, anch'egli residente a Brescia. 

L'auto sulla quale viaggiavano, di grossa cilindrata, è sata segnalata dalla Polizia Stradale per una "manovra inconsulta" sulla A22. All'uscita del casello di Trento Sud l'auto è stata fermata e perquisita. Nel vano del motorino che aziona il tergicristallo gli agenti hanno trovato 5 kg di hashish suddivisi in 50 "panetti", mentre nella disponibilità dei tre sono stati trovati ben 1730 euro in contanti. 

“Questi arresti - commenta il capo della Squadra Mobile Salvatore Ascione - segnano in modo chiaro come i trafficanti cerchino rotte alternative per il commercio dello stupefacente. Proprio per contrastare queste strategie che il Questore D’Ambrosio ha disposto, da tempo, servizi mirati che vedono il coinvolgimento, accanto alla Squadra Mobile, anche delle specialità della Polizia di Stato. Queste attività svolte con costanza ed intelligenza sono alla base dei risultati di questi giorni e rappresentano l'importante lavoro svolto, destinato ad interrompere i canali di rifornimento dello stupefacente per Trento”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Nuovo Dpcm, cosa cambierà?

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus, un altro lutto e +220 contagi

  • Attualità

    Sicor, sostegno da "tute blu" e studenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento