menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: Manuela Bertolini, Garda Trentino

Foto: Manuela Bertolini, Garda Trentino

Un nuovo sentiero attrezzato tra Riva e Campi nella forra del Gamella

Sarà inaugurato domenica 28 maggio il nuovo percorso: 700 metri di dislivellocon ponti e passerelle sulla cascata dell'Ert e sul torrente Gamella fino all'area archeologica di monte San Martino

Le montagne del Garda si arricchiscono di una nuova via aperta dalla sezione SAT di Riva: il sentiero "del Berghem" collegherà l'antico abitato di Foci con la frazione montana di Campi. Il sentiero, realizzato grazie al lavoro dei volontari, sarà inaugurato domenica 28 maggio e sarà intitolato alla  memoria del socio Claudio Fedrizzi.

Si tratta di un itinerario che tocca siti di grande interesse naturalistico, alpinistico e storico. All'interno dell'elenco di sentieri di competenza della SAT è indicato come percorso per escursionisti esperti, con tratti attrezzati: nei punti più esposti sono infatti state posizionate maniglie, scale e funi metalliche. 

Un percorso affascinante, con un ponte sopra la forra del torrente Gamella e passaggi vertiginosi, ma totalmente sicuri, fino alla cascata dell'Ert: dove  l'acqua del torrente si tuffa a strapiombo per 30 metri nella stretta valle. Per superare la cascata sono state realizzate dal Corpo Forestale di Riva del Garda due passerelle in legno. 

Non mancano siti di interesse culturale come la chiesetta di Santa Maria Maddalena che, la mulattiera che percorre, il versante occidentale del monte Tombio percorsa per secoli dai contadini di Campi, e la zona archeologica di San Martino, antico luogo di culto tardo-romano, punto di arrivo del sentiero a quota 750 mslm, 700 metri di dislivello e due ore e mezza di puro fascino gardesano. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento