menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede in via Torre Vanga

La sede in via Torre Vanga

In attesa del presidio di piazza Dante arriva una sede della Polizia Locale in via Torre Vanga

Non sarà uno "sportello" ma un luogo in cui svolgere controlli sui soggetti fermati: ecco la nuova sede della "squadra antidegrado"

La squadra dei vigili "antidegrado" avrà una sede in centro storico. Non sarà il presidio di polizia ipotizzato per piazza Dante ma si tratta comunque di un luogo fisico in cui saranno presenti gli agenti del Nucleo Civico, la cosiddetta "squadra antidegrado", a pochi passi da una delle zone purtroppo perennemente sotto i riflettori per episodi di microcriminalità.

La sede sarà infatti ricavata negli uffici comunali di via Torre Vanga, che un tempo ospitavano il Cup. A pochi passi dalla zona della Portèla e dalla stessa piazza Dante. "La nuova sede permetterà di redigere gli atti successivi alle verifiche e di svolgere le necessarie pratiche giudiziarie ed amministrative, garantendo la vicinanza alle principali aree presidiate dal Nucleo Civico", si legge nella nota del Comune.

Un luogo, in poche parole, dove portare i soggetti fermati per controlli approfonditi e dove poter effettuare denunce, senza dover arrivare fino al Comando di via Maccani. In passato, a questo proposito, era stata avanzata anche l'ipotesi di un "furgone-cella" in dotazione al Corpo di Polizia Locale. La sede del Nucleo Civico sarà un presidio di polizia, ma non svolgerà attività di apertura al pubblico. Ciò vuol dire che non sarà possibile segnalare alcunchè direttamente alla sede.

“Quello a cui puntiamo - ha detto il sindaco di Trento Franco Ianeselli - è una sicurezza integrata che da un lato avvicini alla cittadinanza le forze dell’ordine, e in particolare la polizia locale, chiamata ad un ruolo di prevenzione prima ancora che di repressione, e che dall’altro punti ad aumentare la vivibilità della città, aumentando le occasioni di frequenza di luoghi che così vengono riconquistati dai cittadini, basti pensare al mercato contadino o agli spazi del Libercafè in piazza Dante.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Covid, sintesi del nuovo Dpcm

Attualità

Giovo è in zona rossa, cosa si può fare?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento