Scuole chiuse per tutta la settimana, stop ai carnevali

Coronavirus, aggiornamento dell'ordinanza: chiusura prolungata all'intera settimana, anche per asili e università

Mascherine e gel esauriti in una farmacia del centro di Trento

Scuole e università chiuse per tutta la settimana, asili nido compresi. E' questo l'ultimo aggiornamento sull'emergenza Coronavirus in Trentino. Il presidente della Provincia autonoma di Trento nella mattinata di lunedì 24 febbraio, ha aggiornato la precedente ordinanza con la quale si decretava la sospensione delle lezioni per due giorni. Ora la chiusura è stata estesa a tutta la settimana: le scuole di ogni ordine e grado, gli asili nido e l'università riapriranno solamente lunedì 2 marzo. L'ordinanza non riguarda però il personale tecnico, amministrativo e docente.

Coronavirus: supermercati presi d'assalto (senza motivo)

Nel weekend sono state sospese tutte le manifestazioni sportive al chiuso, così come alcuni eventi in palazzetti previsti per il carnevale a Storo. Sono state sospese le gite scolastiche con destinazioni nazionali ed internazionali. L'aggiornamento dell'ordinanza di oggi prevede anche la cancellazione di tutti gli eventi di carnevale previsti per il Martedì Grasso, 25 febbraio. A Trento chiuderanno anche le giostre di piazza Fiera e piazza Battisti.

Fugatti: "Le misure sono solo precauzionali"

"Per quanto riguarda il Carnevale - spiega il presidente della Provincia - abbiamo tenuto conto delle decisioni assunte da Veneto e Lombardia, regioni a noi confinanti. In questo momento in Trentino non risultano problemi. Ma, pur sapendo che molte iniziative si svolgono all’aperto, il notevole assembramento di persone di ogni età ed il rischio che tra di loro possa esserci qualcuno che proviene dalle zone lombarde e venete poste in isolamento, consiglia una linea di prudenza”. Di qui l’ordinanza firmata oggi dal presidente che, accanto ai provvedimenti di natura scolastica, prevede la sospensione delle manifestazioni carnevalesche programmate su tutto il territorio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus: dieci regole da seguire

Chiaramente l'ordinanza, oltre che sul mondo della scuola, sta avendo un forte impatto anche dal punto di vista lavorativo, con molti genitori costretti a chiedere ferie e permessi per tenere i figli a casa, ma anche trasferte e riunioni annullate: basti pensare a quante aziende trentine abbiano rapporti con le vicine regioni del Veneto e della Lombardia. Sono inoltre in corso, si legge in una nota della Provincia, "contatti con la Diocesi per quanto riguarda la gestione di cerimonie che prevedono un considerevole afflusso di fedeli", ad esempio il Mercoledì delle Ceneri, 26 febbraio, e più in generale le funzioni liturgiche della prossima domenica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Supermercati: vietato scegliere quello più conveniente, spesa solo vicino a casa

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Contagi stabili, positivo un tampone su 10. Mascherine: "Ci vuole tempo perchè le sigilliamo"

  • Coronavirus, Fugatti: "No ad arrivi nelle seconde case. Chiesti controlli pesanti"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Coronavirus: si va verso la proroga fino al 30 aprile, arriva il "mini-reddito" anche per chi è in nero

Torna su
TrentoToday è in caricamento