Cronaca Piazza Dante

Alternanza scuola-lavoro: gli insegnanti coordinatori potrebbero essere esonerati dalla docenza

Rossi in aula con i dati del 2015-2016: 10.000 ragazzi, di cui 2200 delle scuole professionali, hanno svolto l'alternanza scuola-lavoro

I docenti che faranno da coordinatori per i percorsi di alternanza scuola-lavoro dovranno dedicarsi pienamente a tale ruolo, anche a costo di essere esonerati dalla docenza. L'ipotesi è stata presentata dal  presidente Ugo Rossi nel quetsion time della Giunta provinciale ieri,  in risposta ad un'interrogazione a tema della consigliera Bottamedi.

E' troppo presto per fare un bilancio del progetto, ha risposto, in sistanza, Rossi, ma il fatto che la Giunta a fine ottobre abbia licenziato una delibera ad hoc per "correggere il tiro" lascia supporre che sul sistema che prevede esperienze lavorative fin dalle scuole superiori ci sia molto da lavorare.

"Abbiamo cercato di dare le linee guida per progettazione, esecuzione e restituzione delle attività nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro. In questa delibera ci sono indirizzi precisi che vanno adottati per migliorare il modello organizzativo e proseguire nell’obiettivo" ha sepiagato Rossi. E'  ancora  in corso la contrattazione con Arpan per mettere a punto nuove modalità di svolgimento dell'alternanza, compresa quella dell'esonero dala docenza per i coordinatori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alternanza scuola-lavoro: gli insegnanti coordinatori potrebbero essere esonerati dalla docenza

TrentoToday è in caricamento