Cronaca Oltrefersina / Viale Verona

Test dell'udito a tutti i neonati in Trentino

Un nuovo screening, che va ad aggiungersi a quelli per rilevare cardiopatie congenite, metabolismo e patologie oculari, per tutti i nati in provincia di Trento

Un nuovo screening neonatale va ad aggiungersi a quelli effettuati nelle prime ore di  vita a tutti i neonati in Trentino: si tratta di una miisurazione dell'udito, che verrà effettuato in tutti i  punti nascita del territorio provinciale tra le 36 e le 48 ore di vita del bimbo, prima della dimissione. "È importante individuare, il prima possibile, una perdita dell’udito per poter permettere un corretto sviluppo del bambino: infatti in caso di sordità congenita tanto più precoce è l’intervento tanto maggiori sono le possibilità di recupero dal punto di vista funzionale (linguaggio) e di sviluppo psicologico e cognitivo del bambino - spiega una nota della Provincia.

"Lo screening dell’udito introdotto in provincia di Trento - prosegue la nota - sarà effettuato utilizzando il test delle emissioni otoacustiche automatiche (TEOAE) e dei potenziali evocati uditivi del tronco automatici (A-ABR). Si tratta di esami semplici, veloci e indolori che si eseguono mentre il neonato riposa e che si effettuano con uno strumento che rileva la percezione uditiva del neonato". Questo nuovo esame va ad aggiungersi allo screening metabolico, a quello per le cardiopatie congenite e al cosiddetto "test del riflesso rosso" in cui è possibile riconoscere patologie oculari. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Test dell'udito a tutti i neonati in Trentino

TrentoToday è in caricamento