rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Sisma

Il terremoto delle Marche sveglia anche il Trentino

Numerose testimonianze raccontano di una scossa percepita tra valli e capoluogo intorno alle 7 del mattino

Brusco risveglio quello di mercoledì 9 novembre in Trentino: in varie zone della provincia, infatti, si è percepita distintamente una scossa di terremoto poco dopo le 7 del mattino.

Alcune testimonianze confermano di aver sentito la scossa tanto nel capoluogo quanto in zone limitrofe, come Valsugana e Vallagarina, in cui si racconta di mobili che vibravano e di lampadari che dondolavano. Parallelamente, non mancano le testimonianze di chi dice di non aver sentito nulla.

L’Ingv riferisce di una scossa nella costa marchigiana in provincia di Pesaro Urbino, ad una profondità di 8 chilometri, e di magnitudo 5.7. Giusto per rendersi conto della potenza, la prima devastante scossa del terremoto dell’Emilia il 20 maggio 2012 fu di 5.9.

Oltre a questa, nel pesarese sono seguite altre due scosse di 3.1 e 3.4.

Il fenomeno, di tipo ondulatorio, è durato una ventina di secondi e, oltre che nelle Marche, è stato percepito anche in altre parti d’Italia, come Roma, Rimini, così come in Friuli, nel Veneto e, appunto, anche in Trentino.

Al di là dello spavento, in zona non sono segnalati al momento danni a persone o cose.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il terremoto delle Marche sveglia anche il Trentino

TrentoToday è in caricamento