Cronaca

Sciopero di trasporti e servizi: 24 ore di disagi

Dalle 21 di oggi domenica 10 ottobre alle 21 di lunedì 11 ottobre sono possibili ritardi per chi usa i mezzi pubblici, aerei ma anche chi si muove in autostrada. Lunedì lezioni a rischio a scuola

Partirà alle 21 di domenica 10 ottobre e proseguirà per le 24 ore successive lo sciopero generale indetto dai sindacati autonomi di base Cobas, Usb, Cub, Unicobas, Sgb, Orsa che chiedono "la riduzione dell'orario di lavoro a parità di salario, politiche attive contro licenziamenti, precariato e disoccupazione e per il rilancio degli investimenti pubblici su scuola, sanità e trasporti". Tra le motivazioni anche l'introduzione del green pass, la lotta alle discriminazioni ed alla precarietà e la richiesta di garanzia del reddito e di sicurezza sul lavoro. Dall'Unione sindacale di base in queste ore è arrivata una forte condanna dell'assalto fascista alla sede nazionale della Cgil: "Lo sciopero generale nazionale di lunedì 11 ottobre proclamato dal sindacalismo di base rimetterà al centro i veri problemi del Paese e non consentirà alcuna agibilità ai fascisti, comunque mascherati" scrivono ricordando lo sciopero in programma nelle prossime 24 ore.

In tutte le maggiori città italiane si terranno cortei, sit-in, flashmob, a Trento dalle 9 il corteo si muoverà da Piazza Dante a Confindustria. Sono attesi disagi nelle scuole e nei trasporti: l'agitazione del personale delle linee di superficie e metropolitane è prevista dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio. I disagi per chi si muove in treno inizieranno ancora prima: il gruppo Fs fa sapere che l'agitazione partirà alle 21 di domenica 10 ottobre per terminare alle 21 di lunedi.

Lo sciopero di lunedì 11 ottobre

Come riporta Today, lunedì 11 ottobre è stato indetto uno sciopero di 24 ore del personale delle imprese cui si applica il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro Autoferrotranvieri - Internavigatori. I servizi di trasporto pubblico programmati possono pertanto subire variazioni o cancellazioni.

Circoleranno invece regolarmente i trenti ad alta velocità di Trenitalia (le Frecce) e gli Intercity in occasione dello sciopero del personale del Gruppo FS Italiane proclamato da alcune sigle sindacali autonome, in adesione a uno sciopero generale, dalle 21 di domenica 10 ottobre alle 21 di lunedì 11 ottobre. Per i treni Regionali sono garantiti i servizi essenziali nelle fasce orarie di maggiore frequentazione dalle ore 6:00 alle ore 9:00 e dalle ore 18:00 alle ore 21:00. Da ieri inoltre si registrano ritardi sulla linea Alta Velocità Milano Bologna a causa di problemi tecnici con un maggior tempo di percorrenza fino a 35 minuti per i treni in viaggio.

Aerei: possibili disagi per chi deve prendere un aereo sono previsti per tutte le 24 ore dell'11 ottobre.

Autostrade: i dipendenti in servizio ai caselli autostradali potranno incrociare le braccia dalle 22 di domenica alle 22 di lunedì 11 ottobre.

Treni: i disagi per chi si muove sulle ferrovie potrebbero iniziare invece dalle 21 del 10 ottobre fino alle 21 di lunedì 11 ottobre. Garantiti i treni regionali nelle fasce orarie di maggiore frequentazione: dalle ore 06.00 alle ore 09.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00 dei giorni feriali. A rischio i treni di Trenitalia e di Italo, sia a media che a lunga percorrenza.

Metro, bus, tram: lo sciopero del trasporto pubblico locale potrà coinvolgere metro, autobus e tram dalle ore 8.30 alle ore 17.00 e dalle 20.00 a fine servizio. Saranno garantite tutte le partenze dai capolinea fino alle ore 8.30 e alla ripresa del servizio dalle ore 17.00 fino alle ore 20.00.

Scuole: possibile caos anche per gli uffici pubblici, con un occhio particolare rivolto alle scuole.

Trentino Trasporti

Trentino Trasporti ha divulgato una nota in merito allo sciopero di lunedì 11 ottobre:

     "Si informa che il giorno lunedì 11 ottobre 2021 il Sindacato USB Lavoro Privato - Trentino aderisce a livello locale allo sciopero generale di 24 ore di tutte le categorie pubbliche e private “contro le politiche del Governo Draghi e dell’Unione Europea” indetto da Adl Cobas - Cib Unicobas - Clap -Confederazione Cobas - Cobas Scuola Sardegna - Cub - Fuori Mercato - Sgb - Si Cobas -Sial Cobas - Slai Cobas - Usb - Usi Cit.

        In tale giornata il personale viaggiante e gli addetti alle biglietterie di Trentino trasporti S.p.A. garantiranno il servizio nelle seguenti fasce orarie:

                                                       dalle ore 5.30 alle ore 8.30

                                                                          e

                                                      dalle ore 16.00 alle ore 19.00

         Le corse iniziate all’interno delle fasce orarie di servizio garantito, e non ancora ultimate, verranno effettuate con le seguenti modalità:

Servizio Urbano/funivia Trento-Sardagna: prosecuzione fino al capolinea;

Servizio Extraurbano*/Ferroviario (ferrovia Trento-Malè-Mezzana e Trento-Borgo-Bassano): prosecuzione fino al completamento della corsa.

         

        Il servizio riprenderà regolarmente nella giornata successiva.

       Si informa che l’ultimo sciopero di pari durata indetto dall’Organizzazione sindacale USB ha avuto un tasso di adesione pari al 4,7% del personale di Trentino trasporti S.p.A.".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero di trasporti e servizi: 24 ore di disagi

TrentoToday è in caricamento