rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca San Giuseppe / Via dei Muredei

Camerieri, cuochi, addetti alle pulizie: terziario in sciopero venerdì 6 maggio

Terziario in sciopero anche in Trentino per chiedere il rinnovo del contratto ed il mantenimento dei livelli occupazionali. Resta aperta anche la questione del lavoro festivo

Baristi, camerieri, cuochi, ma anche impiegati delle agenzie viaggio, di centri benessere e di farmacie private e addetti alle pulizie: riguarda i settori del commercio, del turismo e dei servizi lo sciopero indetto dalle sigle di settore dei sindacati Cgil, Cisl e Uil. "Sono tutti lavoratori senza contratto nazionale da almeno tre anni - spiga una nota del sindacato di via Muredei - e che rischiano di veder peggiorata la loro condizione, se non addirittura di perdere ogni garanzia sul posto di lavoro nei cambi appalti, lavorando per aziende e cooperative esterne". Una categoria, quella del terziario, che lavora ormai 365 giorni all'anno: la questione è tornata alla ribalta, come ogni anno, con le festività primaverili. Quest'anno però una sentenza storica del Tribunale del Lavoro di Rovereto potrebbe aprire la strada ad un cambiamento. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camerieri, cuochi, addetti alle pulizie: terziario in sciopero venerdì 6 maggio

TrentoToday è in caricamento