rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Sciopero dei lavoratori pubblici del 16 dicembre, Pat: "scuola esclusa"

Le violazioni ravvisate della Commissione nazionale di garanzia

"Il corretto esercizio delle libertà sindacali e le doverose rivendicazioni dei diritti dei lavoratori non possono spingersi in terreni non consentiti, ma devono osservare i limiti posti dalla legislazione per la tutela dei servizi essenziali ai cittadini" a precisarlo è la Provincia di Trento, con un comunicato che riprende quanto scritto nella nota trasmessa dalla Commissione nazionale di garanzia sugli scioperi. 

L’organismo di garanzia, che vigila sul rispetto della legislazione sul diritto di sciopero nei servizi essenziali, si è espresso con riguardo alle iniziative proclamate in data 24 novembre dalle organizzazioni Fp Cgil, Flc Cgil, Cisl Fp, Cisl Scuola, Uil Fpl Sanità, Fenalt, Nursing Up Provincia di Trento, Satos per il comparto pubblico provinciale.

"Emergono, sulla base delle indicazioni della Commissione, specifiche violazioni di legge - si legge ancora nella comunicazione -. Si precisa quindi che sempre sulla base di tali indicazioni per lo sciopero del 16 dicembre dei lavoratori pubblici deve essere escluso il personale del comparto scuola, mentre l’azione di astensione dal lavoro straordinario nel comparto sanità deve essere contenuta dal 4 al 22 dicembre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dei lavoratori pubblici del 16 dicembre, Pat: "scuola esclusa"

TrentoToday è in caricamento