Sciopero dei medici di base e delle guardie mediche. L'assessore: "Scelta incomprensibile"

L'assessore Segnana: "Incontro già fissato, la delibera non poteva essere approvata". Sciopero il 31 genaio e 1 febbraio

Prima lo sciopero annunciato e poi annullato. L'accordo sembrava raggiunto ma la Cisl medici - Intesa sindacale ora torna ad annunciare due giorni di stop per i medici di famiglia e le guardie mediche: il 31 gennaio ed il 1 febbraio. 

"Una scelta incomprensibile" così l'assessore alla Sanità Stefania Segnana prendendo atto dell'agitazione commenta la decisione del sindacato. "Era già stato fissato un incontro. Siamo sempre stati disponibili al dialogo, e sempre lo saremo. Purché la lingua adottata sia quella del buon senso e della responsabilità". 

"La Giunta non poteva inserire all'ordine del giorno la delibera auspicata dal sindacato saltando i passaggi tecnici necessari; oltretutto quella di ieri era una riunione programmatica articolata seguendo un iter specifico" spiega l'assessore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • Violenza sessuale, chiuso il bar H/àkka/. Lo staff: "Profondamente feriti, valuteremo se proseguire"

  • Tenta suicidarsi accoltellandosi ma poi 'si pente' e chiama i soccorsi: grave 26enne

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Coronavirus: chiuse scuole, asili e Università

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

Torna su
TrentoToday è in caricamento