Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Contratto dei bancari: 2.000 dipendenti pronti allo sciopero

Sciopero annunciato per i bancari il 31 ottobre, al centro della mobilitazione la disdetta unilaterale del contratto collettivo nazionale decisa da Abi. In Trentino sarebbero circa 2.000 i lavoratori e le lavoratrici del settore pronti ad incrociare le braccia, compresi quelli di Trentino Riscossioni

Sono pronti alla mobilitazione i circa 2.000 dipendenti degli istituti bancari in Trentino che, con i colleghi del resto d'Italia, sciopereranno il prossimo 31 ottobre contro la disdetta unilaterale del contratto collettivo nazionale di lavoro, decisa dall'Associazione Bancaria Italiana. "Con la disdetta - ribadiscono Fabi, Fisac Cgil, Fiba Cisl, Uilca Uil e Dircredito - Abi distrugge un patrimonio di relazioni sindacali. È evidente ed esplicita l’intenzione delle banche di arrivare a una completa deregolamentazione del settore, attraverso la cancellazione dell’attuale modello contrattuale". Lo sciopero riguarderà quindi, tra gli altri, i dipendenti di Banca di Trento e Bolzano, Banco Popolare, Cassa Risparmio di Bolzano, Mediocredito, Trentino Riscossioni, Volksbank, Unicredit Banca, Banca Fideuram SpA, Banca Popolare di Sondrio, Banca Popolare di Vicenza, Cassa del Trentino, Tecnofin SpA, Credito Emiliano, Credito Valtellinese, Deutsche Bank SpA, Prader Bank, UGF Banca, BNL, Finecobank, Monte Paschi Siena, Chebanca! ed Intesa Sanpaolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contratto dei bancari: 2.000 dipendenti pronti allo sciopero
TrentoToday è in caricamento