Cronaca località San Cristoforo

Tragedia sfiorata sulla Valsugana: sasso lanciato da ignoti sfonda il parabrezza

Un sasso lanciato da ignoti all'altezza di San Cristoforo ha sfondato il vetro della motrice, la prontezza dei macchinisti ha permesso al treno di arrivare a Bassano

Tragedia sfiorata sulla ferrovia della Valsugana. Un sasso, lanciato da mano ignota, ha sfondato il parabrezza della locomotiva, dove erano presenti due ferrovieri di Trentino Trasporti. E' accaduto nella tarda mattinata di oggi, 22 agosto, nei pressi di San Cristoforo. Il treno viaggiava in direzione Bassano.

Secondo le prime ricostruzioni il sasso è stato lannciato da  un tratto rialzato che costeggia la ferrovia. La fermezza del personale di bordo ha permesso al treno di raggiungere, seppur con un leggero ritardo la stazione di Bassano. A fine corsa sono scattati i controlli per ricostruire l'accaduto.

ferma condanna della Filt-Cgil: "un atto vigliacco, che condanniamo con fermezza - afferma il segretario della Filt del Trentino, Stefano Montani - Episodi di vandalismo e aggressione purtroppo non sono una rarità, come riporta spesso la cronaca e come noi insieme ai lavoratori denunciamo da tempo. Un atto di questo tipo, sicuramente voluto e non accidentale, preoccupa ulteriormente e non fa altro che aumentare la situazione di disagio di questi lavoratori".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia sfiorata sulla Valsugana: sasso lanciato da ignoti sfonda il parabrezza

TrentoToday è in caricamento