Martedì, 23 Luglio 2024
meteo 0 °
Cronaca Via Dante Alighieri

Il Sarcofago degli sposi rivive in 3D grazie ai ricercatori di FBK

Più di 500 fotografie ad altissima risoluzione per creare il modello digitale tridimensionale di uno dei capolavori dell'antichità etrusca, il "Sarcofago degli sposi", manufatto in terracotta del 520 a. C. conservato al Museo Nazionale di Villa Giulia. In autunno sarà esposto a Bologna insieme al modello digitale

Uno dei capolavori dell'antichità, il "Sarcofago degli sposi" di età etrusca realizzato attorno al 520 a. C., è stato completamente digitalizzato dai ricercatori del Centro Materiali e Microsistemi della Fondazione Bruno Kessler, del CNR-ITABC, del CNR-ISTI e dell'Università di Bologna, coordinati dal Consorzio CINECA. Il lavoro è stato condotto dall'Unità di ricerca 3D Optical Metrology, per la riproduzione fotografica del modello 3D finale (vedi il video qui sotto) sono state scattate più di 500 immagini ad altissima definizione ad una distanza media di un metro dalla superficie della scultura con una risoluzione sull'oggetto di circa 0,3 millimetri. Il sarcofago sarà esposto in autunno a Bologna in una mostra che riserverà spazio anche al lavoro di rilievo e modellazione del progetto. Il modello 3D sarà utile per studiare lo stato di conservazione del celebre reperto ed i particolari non ancora noti, invisibili nella normale riproduzione fotografica.

FBK: il Sarcofago degli sposi in 3D

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Sarcofago degli sposi rivive in 3D grazie ai ricercatori di FBK
TrentoToday è in caricamento