Sarca in piena: si pensa all'evacuazione di Linfano. Il sindaco: "State lontano dal fiume"

Il sindaco: "State lontani dalle rive, i Vigili del Fuoco non possono perdere tempo ad allontanare curiosi"

Fiume Sarca in piena per l'ondata di maltempo in corso sul Trentino. Il sindaco di Arco Alessandro Betta lancia l'allarme per possibili esondazioni nella zona industriale di Linfano e conseguenti evacuazioni, ed invita i cittadini a rimanere lontani dalle rive del fiume. AGGIORNAMETO: GARDESANA CHIUSA

"La situazione attuale è molto critica e c’è il rischio concreto di una fuoriuscita nella zona industriale del Linfano. Si sta cercando con i camion di creare un po’ di argine e viene chiusa la strada per poter lavorare in sicurezza. È previsto ancora un aumento e stiamo attendendo l’ondata di piena di cui non sappiamo la portata precisa, e la cosa preoccupa molto perché siamo già al limite" scrive il primo cittadino su Facebook.

Sarca in piena: Gardesana chiusa

"Si stanno valutando quali zone evacuare (eventualmente) e quant’altro, nel frattempo chi ha macchine in garage nelle zone solitamente a rischio, es. Caneve e zone limitrofe al Sarca, meglio cominciare a portarle fuori. Per favore non avvicinatevi alle sponde del fiume. La protezione civile, i VVF e tutti coloro che sono al lavoro in questo momento non possono perdere tempo per allentare i curiosi" conclude Betta. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Coronavirus, Trentino in zona gialla ma circondato dall'arancione

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

Torna su
TrentoToday è in caricamento