rotate-mobile
La tragedia

Sarah Undisa Kagasi, la 28enne trovata morta in casa dalla madre

La Procura ha già disposto l’autopsia sul corpo della vittima. Intanto si cerca anche di capire se, al momento del decesso, la giovane fosse sola o ci fosse qualcun altro in casa con lei

Sarah Undisa Kagasi era già morta quando mercoledì scorso la madre è entrata in casa sua proprio per andare a vedere come stava. Una volta all’interno dell’appartamento, tutte le sue più grandi paura hanno preso forma e l’incubo di scoprire che la propria figlia non stesse bene è diventata una realtà agghiacciante. La mamma di Sarah Undisa Kagasi si era precipitata da Trento a Roma per andare a verificare se fosse successo qualcosa perchè la figlia, 28enne cresciuta in Trentino, da giorni non si faceva più sentire.

Le indagini

Sul posto è intervenuta la polizia di Roma, che adesso sta indagando sull’accaduto. Secondo una prima ipotesi, dietro la morte della giovane, ci potrebbe essere una overdose. Questo perché all’interno dell’appartamento, gli inquirenti hanno trovato dell’eroina e diversi strumenti per la preparazione della sostanza stupefacente, fra cui delle siringhe usate. Per avere la certezza di quanto accaduto, la Procura ha già disposto l’autopsia sul corpo della vittima. Intanto si cerca anche di capire se, al momento del decesso, la giovane fosse sola o ci fosse qualcun altro in casa con lei.

Chi era Sarah Undisa Kagasi

Kagasi si era diplomata nel 2014 al liceo Rosmini di Trento, frequentando l’indirizzo di Scienze sociali. Dopo la maturità si era trasferita a Dublino, in Irlanda, dove aveva lavorato nel settore della ristorazione. Poi era stata impiegata nello staff di cucina di Compass Group, un’azienda che offre servizi di ristorazione. Da un po’ di tempo invece si era trasferita nella capitale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sarah Undisa Kagasi, la 28enne trovata morta in casa dalla madre

TrentoToday è in caricamento