rotate-mobile
Il caso / Revò

Sara Pedri, ultimo giorno di ricerche: tracce fiutate dai cani

I cani specializzati impegnati in questi giorni di ricerche nel lago, tra domenica e lunedì hanno segnalato ben due punti nel lago

Ultime ore di ricerca per Sara Pedri, nel lago di Santa Giustina, martedì 18 ottobre. Il Maggiore Guido Quatrale e tutta la squadra impegnata nella ricerca di tracce della ginecologa scomparsa da Cles il 4 marzo del 2021 faranno gli ultimi approfondimenti in mattinata.

Approfondimenti su Sara Pedri

Si tratta di un'attività di cooperazione internazionale di polizia attivata dall'Arma e che vede in campo. il nucleo carabinieri subacquei di Genova con sei sommozzatori, con il natante e con l'ecoscan sonar, per la scansione tridimensionale del fondale. Un'unità cinofila del nucleo carabinieri cinofili di Bologna con il cane specializzato nella ricerca di cadaveri e cinque unità cinofile della polizia tedesca di Monaco specializzati per ricerca cadaveri in acqua.

Due giorni di ricerche per Sara Pedri: attività in cooperazione internazionale

I cani specializzati impegnati in questi giorni di ricerche nel lago, tra domenica e lunedì hanno segnalato ben due punti nel lago: uno proprio sul territorio di Revò, l'altro più a nord, a Castellaz. Diverse e approfondite le verifiche fatte, ma tutte con esito negativo, al momento.

 Presenti sul posto anche diversi Corpi dei vigili del fuoco volontari della Val di Non, i corpi di Cles, Taio, Tassullo, Banco e Cagnò, oltre ai militari della Guardia di finanza di Cles.

Continua a leggere su TrentoToday.it

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sara Pedri, ultimo giorno di ricerche: tracce fiutate dai cani

TrentoToday è in caricamento