rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023

Due giorni di ricerche di Sara Pedri: come si muoveranno cinofili e carabinieri

Il Maggiore Guido Quatrale racconta la due giorni di ricerche nel lago di Santa Giustina

Sono partite, nel territorio di Revò (Novella) alle 8 e mezza circa di oggi, domenica 16 ottobre, le ricerche speciali con l'impiego di diversi corpi, anche tedeschi, di Sara Pedri, la ginecologa romagnola scomparsa da Cles il 4 marzo del 2021. Tutto nasce dalla Compagnia carabinieri di Cles guidata dal Maggiore Guido Quatrale, coordinatore delegato dal Commissario del Governo, nell'ambito del Piano provinciale ricerca persone scomparse, che fa capo al Commissariato nazionale.

Due giorni di ricerche per Sara Pedri: attività in cooperazione internazionale

Questa nuova due giorni di ricerche intense, domenica 16 e lunedì 17 ottobre, sarà però caratterizzata dal servizio di Cooperazione internazionale di polizia attivata dall'Arma dei carabinieri con il tentativo di trovare il corpo della ragazza. Dopo le attività di ricerche terrestre e fluviale, l'esito negativo ha così portato a ritenere che l'unico posto dove poter cercare è ora il lago Santa Giustina.

Approfondimenti su Sara Pedri

Sono quindi impegnati nell'attività il nucleo carabinieri cinofili di Bologna con il cane specializzato nella ricerca di cadaveri, cinque unità cinofile della polizia tedesca di Monaco specializzati per ricerca cadaveri in acqua. Si tratta di un’élite europea per il settore. Il nucleo carabinieri subacquei di Genova con sei sommozzatori, con il natante e con l'ecoscan sonar, per la scansione tridimensionale del fondale. L'ecoscan sonar rileva i solidi nell'acqua ed è in corso l'organizzazione di immersioni tattiche.

Presenti sul posto anche i vigili del fuoco volontari della Val di Non, i corpi di Cles, Taio, Tassullo, Banco e Cagnò, oltre ai militari della Guardia di finanza di Cles.

Continua a leggere su TrentoToday.it

Aggiornamento delle 16.50

Sono entrati in acqua i sommozzatori del nucleo carabinieri subacquei di Genova, a seguito di alcuni segnali dei cinofili e di approfondimenti con la strumentazione in dotazione per la due gironi di ricerche.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Due giorni di ricerche di Sara Pedri: come si muoveranno cinofili e carabinieri

TrentoToday è in caricamento