Cronaca

Coronavirus, sanitari no-vax: 690 a rischio sospensione

È in corso negli ultimi giorni di agosto da parte dell'Azienda Sanitaria la consultazione della documentazione inviata da alcuni dei sanitari che non risultano vaccinati, dove spiegano i motivi

Il rischio sospensione o spostamento inizia a farsi sentire anche per i sanitari che non si sono sottoposti alla vaccinazione anti-covid in Trentino. La settimana tra il 16 e il 23 agosto era quella di convocazione e invito alla vaccinazione con gli appuntamenti fissati da Apss, per regolarizzare la situazione. Entro 3 giorni dalla prima dose, poi, i sanitari avrebbero dovuto consegnare, a mano o tramite pec, la documentazione di avvenuta vaccinazione. Questo termine ultimo scadrà venerdì 27 agosto e dal lunedì successivo partiranno i provvedimenti. 

Numeri

Sono 860, tra interni ed esterni, i sanitari che hanno ricevuto l'invito formale alla vaccinazione, di questi 170 hanno iniziato l'iter in Apss, mentre quelli che non lo hanno fatto sono 690. Degli 860, ci sono 172 sanitari interni di Apss che hanno ricevuto l'invito formale alla vaccinazione. Di questi, solo 28 hanno iniziato l'iter vaccinale in Apss.

È in corso negli ultimi giorni di agosto da parte dell'Azienda Sanitaria la consultazione della documentazione inviata da alcuni dei sanitari che non risultano vaccinati, dove spiegano i motivi: alcuni dimostrano di essersi vaccinati altrove, mentre altri hanno comunicato di essere esenti perché in stato di gravidanza, in aspettativa o per altre questioni al vaglio.

Da lunedì partiranno i provvedimenti per coloro che hanno rifiutato la vaccinazione senza motivi ritenuti validi. Per i sanitari interni di Apss, sospensioni e spostamenti saranno immediati, mentre per gli esterni avverranno attraverso gli Ordini professionali o i datori di lavoro che saranno informati della situazione da Apss che provvederà a inviare una comunicazione formale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, sanitari no-vax: 690 a rischio sospensione

TrentoToday è in caricamento