Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Sanità, i lavoratori manifestano davanti alla sede dell'Apss

Nursing Up e Uil chiedono assunzioni immediate dopo le sospensioni del personale non vaccinato

Mobilitazione del personale sanitario nella mattinata di venerdì 24 settembre davanti alla sede dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari a Trento. A manifestare i lavoratori rappresentati dai sindacati Nursing Up Trento e Uil Fpl Sanità. Il presidio era stato convocato nei giorni scorsi per denunciare "la totale assenza di risposte" dei vertici della sanità trentina.

Infermieri e operatori sanitari continuano a chiedere interventi urgenti per risolvere il problema della carenza di personale, diventato preponderante dopo le sospensioni decise dall'Apss nei confronti del personale non vaccinato.

I sindacati chiedono chiarezza e attaccano l'Apss, colpevole secondo le parti sociali di non aver fatto nulla pur potendo prevedere una situazione simile. Ad aggravare il quadro, il fatto che professionisti sanitari ed oss sono stati improvvisamente spostati d’ufficio ed assegnati ad altre unità operative e servizi come ad esempio l’Utic, pronto soccorsi, rianimazioni e servizi di emodialisi di cui è necessaria un’adeguata formazione ed affiancamento essendo le stesse ad elevata complessità, con relativo rischio sia professionale che per l’utenza. La richiesta è quella di assunzioni immediate, per aumentare gli organici e "garantire al cittadino qualità e sicurezza delle cure".

242699372_2898752977011023_3686726404609928516_n-3

La prossima settimana è previsto un incontro tra gli esponenti dei sindacati di categoria e il direttore generale facente funzioni dell'Apss Antonio Ferro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, i lavoratori manifestano davanti alla sede dell'Apss

TrentoToday è in caricamento