Rovereto, allarme rientrato dopo la fuga di gas all'ex Sandoz

Nessun intossicato e nessun ferito, la sostanza non costituisce pericolo per le persone né per l'ambiente

Allarme rientrato a Rovereto e nei comuni confinanti dopo una fuoriuscita di sostanze gassose dallo stabilimento della Suanfarma, ex Sandoz, a ridosso del quartiere di Lizzana. L'incidente ha fatto scattare le procedure d'emergenza adottate in questi casi: l'azienda ha prontamente segnalato l'accaduto all'Appa e subito la Provincia ha diffuso un comunicato nel quale si invitava la popolazione a rimanere in casa.

L'appello, in pochi minuti, è rimbalzato sui social network, ripreso anche dai profili ufficiali del Comune di Rovereto e dei comuni confinanti di Villalgarina e Vallarsa, nonchè dalle pagine dei Vigili del Fuoco. Comprensibilmente si è creato un po' di panico tra i residenti (basta leggere i commenti sui social per rendersene conto) ma nel giro di un'ora l'allarme è rientrato.

Il gas è un componente di antibiotici, ecco di cosa si tratta

La sostanza sembra essere clavulanato di potassio, e non costituisce un rischio per le persone. La natura della sostanza era già stata comunicata dall'azienda al momento della segnalazione, ma si è dovuto attendere il sopralluogo dell'Appa per avere l'ufficialità. Nel frattempo, come detto, l'assenza di notizie certe ha creato apprensione tra la popolazione.

Nessun intossicato e nessun ferito tra i lavoratori dello stabilimento, che è stato evacuato come da procedura. La squadra d'emergenza interna dell'azienda è stata la prima ad intervenire. Successivamente sono arrivati sul posto i Vigili del Fuoco volontari di Rovereto ed il Nucleo Chimico-batteriologico dei permanenti di Trento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ufficialità del cessat allarme, però, è arrivata solamente alle 15.45 con una nota della Provincia: "Alla popolazione della Vallagarina, che era stata immediatamente invitata a rimanere all’interno delle abitazioni e dei luoghi di lavoro con le finestre chiuse, per la potenziale tossicità dei gas fuoriusciti, è stato dato il cessato allarme e anche le attività all’aperto sono potute riprendere con tranquillità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali: i risultati in tutti i Comuni

  • Elezioni comunali 2020: lo spoglio in diretta

  • Rovereto, Valduga va al ballottaggio con Zambelli

  • Elezioni comunali Trento 2020, Exit Poll: Ianeselli oltre il 51%

  • Riva del Garda, al ballottaggio Mosaner e Santi, una manciata di voti separano i due candidati

  • Elezioni nelle Circoscrizioni: ecco i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento