rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Piazza Dante

Un altro imprevisto per Samantha e compagni, ma non influenzerà il rientro di domani

Dopo il mancato aggancio del cargo russo, che ha fatto slittare il rientro di un mese (consentendo tra l'altro a Samantha di battere il record femminile di permanenza nello spazio) un imprevista accensione dei reattori della Soyuz ha fatto temere un altro ritardo

Un altro piccolo imprevisto sulla Stazione Spaziale Internazionale dove Samantha Cristoforetti e l'equipaggio della missione Futura 42 si stanno preparando al rientro. La Nasa ha confermato che ieri, durante il test di routine dei sistemi di comunicazione tra la stazione e la navicella Soyuz si sono inavvertitamente accesi i propulsori di quest'ultima. Si è prodotto di conseguenza un piccolo spostamento di posizione della Stazione Spaziale Internazionale, ma ciò non influirà sul rientro dell'equipaggio sulla terra, previsto per domani, giovedì 11 giugno. Sarà la navicella Soyuz a riportare a casa l'italiana Samantha Cristoforetti ed i suoi due compagni di viaggio, il russo Anton Shkaplerov, e l'americano Terry Verts. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un altro imprevisto per Samantha e compagni, ma non influenzerà il rientro di domani

TrentoToday è in caricamento