rotate-mobile
Cronaca

Terribile incidente in cui morì Gabriele: l'amico è uscito dal coma

Salah Ayoube era nell'auto assieme a Salvadori e Samuel Gazzaroli

È passato quasi un mese e mezzo da quella tragica notte del 30 aprile quando Gabriele Salvadori, Salah Ayoube e Samuel Gazzaroli stavano facendo ritorno in Trentino dopo una serata passata ad una discoteca di Roè Volciano, nel bresciano. Una nottata di gioia e divertimento, di quelle che sono la normalità quando si hanno 18 o 19 anni, proprio come i tre. Una serata, però, terminata con un tremendo incidente costato purtroppo la vita a Gabriele Salvadori.

Lo straziante addio a Gabba

I giorni successivi, oltre a piangere la scomparsa di Gabriele, sono stati giorni vissuti nell’apprensione per le sorte degli altri due ragazzi coinvolti nel tremendo schianto nella galleria di Pieve di Bono, Salah e Samuel. Se per quest’ultimo il decorso è stato tutto sommato positivo, per Salah le cose sono andate diversamente, con il giovane finito in coma.

La rinascita

Un coma terminato, come riporta L’Adige, sabato 10 giugno, quando il giovane si è risvegliato. Nel corso di questo mese e mezzo, tra i reparti del Santa Chiara e quelli di Santa Maria del Carmine a Rovereto, non è mai venuta meno la speranza dei familiari e degli amici del 19enne residente a Roncone di poterlo riabbracciare. Una speranza ora concreta: la fine di un incubo che coincide però con l’inizio di un lungo percorso, con la riabilitazione che attende Salah. Ma quel che è certo è che le preghiere delle tante persone affezionate al ragazzo sono state esaudite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terribile incidente in cui morì Gabriele: l'amico è uscito dal coma

TrentoToday è in caricamento