menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Insegnante discriminata per la sessualità: Sacro Cuore contro la condanna

L'istituto ha fatto ricorso in Cassazione contro la sentenza della Corte di appello di Trento, che aveva stabilito che l'insegnante, alla quale il Sacro Cuore non aveva rinnovato il contratto, era stata discriminata

Non è ancora conclusa la vicenda dell'insegnante del Sacro Cuore licenziata per il suo orientamento sessuale. L'istituto ha infatti annunciato - attraverso i propri legali, con sede a Roma - di aver fatto ricorso in Cassazione contro la sentenza della Corte di appello di Trento. Il giudizio aveva stabilito che l'insegnante, alla quale il Sacro Cuore non aveva rinnovato il contratto, era stata discriminata in quanto omosessuale. I giudici avevano stabilito di far pagare una multa di 43.000 euro all'istituto religioso, a cui si aggiungevano 10.000 euro a testa per Cgil e l'associazione Altri Diritti che si erano costituite parte civile nel procedimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento