rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca Centro storico / Via Lavisotto

Rumore dei treni in via Lavisotto, i residenti esasperati annunciano nuove azioni legali

Oggi pomeriggio alle 17:30 si terrà un'assemblea pubblica nella sala della circoscrizione in Corso Buonarroti. Sotto accusa anche il riscaldamento dei treni diesel

Esasperazione. E' la parola più utilizzata quando si parla della situazione dei residenti di via Lavisotto e Cristo Re, nella decennale guerra combattuta contro il rumore provocato dai numerosissimi treni che transitano sui binari della ferrovia a due passi dai palazzi.

Nel 2014 è stato presentato un esposto al quale ha fatto seguito un'indagine della Procura (ancora in corso) e una relazione dell'Appa in cui si certifica il superamento dei livelli di rumore.

Oltre al rumore sotto accusa è finito anche il riscaldamento dei treni diesel, che dopo una delibera del consiglio comunale dalla zona di corso Buonarroti è stato spostato all'ex Scalo Filzi con il disappunto degli abitanti della zona.

Oggi pomeriggio alle 17:30 si terrà un’assemblea pubblica nella sala della circoscrizione in Corso Buonarroti per parlare del problema del passaggio dei treni in città con l'annuncio di nuove proposte e azioni legali

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rumore dei treni in via Lavisotto, i residenti esasperati annunciano nuove azioni legali

TrentoToday è in caricamento