menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prostituzione minorile: una condanna ed un'assoluzione per il caso della "Ruby trentina"

Si è concluso a Trento il processo per un caso di prostituzione minorile che fece molto discutere: 4 ani e 6 mesi di reclusione per l'aguzzino, assolta invece la compagna, con la quale la vittima, all'epoca minorenne, aveva instaurato un rapporto di amicizia

Si è concluso con una condanna a 4 anni e mezzo di detenzione, una multa da 11.000 euro ed un risarcimento di 7.000 per la vittima il processo, celebrato a Trento, a carico di Lucio Gottardi, bellunese, accusato di sfruttamento della prostituzione minorileall'interno del caso che fu soprannominato della "Ruby trentina".

La vittima, all'epoca dei fatti minorenne, decise di parlare e denunciare i suoi sfruttatori, tra cui Gottardi. Assolta da ogni accusa la compagna dell'uomo, Paula Regina Pereira, cittadina brasiliana, poichè, si legge nella sentenza, "il fatto non sussiste".  Leggi la notizia su VeronaSera, clicca qui...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Due nuovi vaccini anti-Covid in arrivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento