rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Centro storico / Piazza Dante Aligheri

Rsa, battaglia contro gli accorpamenti

Una mozione sottoscritta da tutte le opposizioni chiede di sospendere l'accorpamento delle Apsp. La rioganizzazione prevede di passare dalle attuali 41 aziende di servizi alla persona a 14, una per Comunità di Valle

Si annuncia una giornata calda in consiglio provinciale dove oggi approda il contestato disegno di riforma delle Rsa. Una mozione sottoscritta da tutte le opposizioni (primo firmatario Claudio Civettini di Civica Trentina) chiede di sospendere l’accorpamento delle Apsp. La rioganizzazione prevede di passare dalle attuali 41 aziende di servizi alla persona a 14, una per Comunità di Valle.

All'interno della maggioranza, che ieri si è riunita per fare quadrato attorno all'assessore Luca Zeni, voci critiche si sono levate all'interno dell'Upt. Divisioni anche all'interno dell'Upipa (Unione Provinciale Istituzioni per l'Assistenza),  dopo la lettera critica nei confronti della riforma da parte del presidente Moreno Broggi, il presidente dell’Apsp Città di Riva Lucio Matteotti ha deciso di lasciare il cda in segno di dissenso.

"Il tema divide e sciogliere cda non è certo un'azione che porta popolarità nei confronti degli elettori", rivendica l'assessore Zeni. "Stiamo cercando di guardare al futuro, quando gli anziani non autosufficienti raddoppieranno".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rsa, battaglia contro gli accorpamenti

TrentoToday è in caricamento