Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Rovereto

Calci e pugni alla fidanzata, in manette 31enne a Rovereto

L'intervento dei carabinieri sabato sera. L'uomo ha anche provato ad aggredire i militari con un coltello

Un uomo di 31 anni, originario del modenese e già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato nella tarda serata di sabato 25 settembre dai carabinieri, intervenuti presso l’abitazione della fidanzata a Rovereto. È stata lei stessa a dare l'allarme, chiamando il Numero Unico di emergenza 112 dopo essere stata aggredita dall'uomo.

Il 31enne la stava colpendo con calci e pugni, quando la donna è riuscita a uscire di casa e a chiamare le forze dell'ordine. Giunti sul posto, i carabinieri della radiomobile assieme a quelli della stazione di Rovereto sono entrati nell’abitazione della giovane, e hanno trovato l’uomo in evidente stato di alterazione.

Il 31enne, alla vista dei militari, ha tentato di aggredirli con un coltello a serramanico, ma è stato prontamente immobilizzato dai Carabinieri. La susseguente perquisizione ha consentito di rinvenire, nella disponibilità dell’uomo, 25 grammi di marijuana che sono stati sottoposti a sequestro.

La vittima, affidata alle cure dei sanitari, ha riportato lesioni guaribili in tre giorni. L'uomo invece è stato portato in carcere a Gardolo con l'accusa di resistenza e violenza a pubblico ufficiale, porto di oggetti atti ad offendere, lesioni personali e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci e pugni alla fidanzata, in manette 31enne a Rovereto

TrentoToday è in caricamento