Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Rovereto

Rovereto cambia la mobilità e punta su bici e trasporto pubblico

Incrementare lo "split modale" delle forme di trasporto sostenibili (piedi, bicicletta e trasporto pubblico) del 5% nel medio e del 10% nel lungo termine. Questi i tratti salienti del Piano urbanistico della mobilità

Incrementare lo “split modale” delle forme di trasporto sostenibili (piedi, bicicletta e trasporto pubblico) del 5% nel medio e del 10% nel lungo termine. Questi i tratti salienti del Piano urbanistico della mobilità approvato dal Comune di Rovereto dopo un processo durato circa due anni, curato da Caire, e che si è valso della continua interazione tra professionisti incaricati, amministrazione e uffici tecnici comunali.

Le opere considerate strategiche sono la bretella “Ai Fiori” e la bretella “Alla Mira”, che consentiranno di riqualificare il contesto di Lizzana e Lizzanella. In cantiere anche la variante di S.Ilario e nuovo asse di collegamento Stadio – San Giorgio, così come l'interramento della statale davanti alla stazione dei treni e il nuovo sottopasso per servire la Meccatronica e aumentare la capacità della ss 12. 
 
In centro storico si punta invece ad estenere la zona a traffico limitato con una cintura di parcheggi di attestamento attorno al perimetro del centro. Nel breve termine la stl sarà estesa fino alle linee di via Setaioli a sud e via Dante ad ovest.
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rovereto cambia la mobilità e punta su bici e trasporto pubblico
TrentoToday è in caricamento