rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Questura / Vallagarina

Vede la polizia, cerca di fuggire in bici e di buttare la droga: arrestato

Continua nella città di Rovereto l’intensificazione dei servizi di controllo del territorio disposto dalla Questura di Trento, con i quali la Polizia di Stato presidia le aree maggiormente frequentati dai cittadini

Un altro spacciatore è finito in carcere, a settembre, durante uno dei tanti servizi della Questura di Trento. Questa volta è accaduto lungo la pista ciclabile di Rovereto, dove l’attenzione degli agenti del Commissariato di polizia di Stato di Rovereto insieme a quelli della Volante della Questura di Trento è stata catturata da un giovane uomo che, accortosi della presenza della polizia, ha tentato di allontanarsi in sella alla bicicletta, con lo scopo di eludere il controllo, ma è stato raggiunto e bloccato immediatamente dagli uomini in divisa.

L’uomo, vistosi senza alcuna via di fuga, ha cercato invano di sbarazzarsi di un sacchetto che teneva addosso, buttandolo nel campo vicino. Gli agenti si sono accorti dell’azione e hanno recuperato immediatamente il sacchetto. Dentro c’erano cinque dosi di cocaina per un totale di quasi 5 grammi di sostanza stupefacente. Gli agenti hanno poi sottoposto l’uomo a perquisizione personale, rinvenendo più di 500 euro in banconote di piccolo taglio a dimostrazione, secondo gli inquirenti, di un’intensa e illecita attività di spaccio.

Per questo motivo il ventiduenne, noto a Trento ma mai visto a Rovereto, è stato arrestato in flagranza per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Successivamente è stato posto a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rovereto, che ha autorizzato lo spostamento dell’arrestato all’interno della Casa Circondariale di Trento, dove si è tenuta l’udienza che ha convalidato l’arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vede la polizia, cerca di fuggire in bici e di buttare la droga: arrestato

TrentoToday è in caricamento