rotate-mobile
Cronaca Rovereto

Rovereto: non gli danno da bere, ventottenne distrugge una vetrina

Dopo una serata tra amici a creare scompiglio, un ventenne roveretano ha infranto le vetrine dello storico negozio di biancheria, filati e merceria.

Identificato e denunciato dalla polizia di Rovereto, l'autore del danneggiamento della vetrina di Ziglio è un roveretano di 28 anni.

Schiamazzi, insulti e provocazioni

I fatti risalgono allo scorso 7 agosto, quando un gruppo di tre ragazzi aveva portato scompiglio nel centro storico di Rovereto. Schiamazzi, provocazioni e insulti vari sono state alcune delle azioni di questi 3 amici che avrebbero anche litigato con un barista che si era rifiutato di dar loro altri alcolici. La serata dei tre giovani si è conclusa con le vetrine del negozio Ziglio infrante da uno dei tre.

Un volto noto alle forze dell'ordine

A nulla è servita la fuga del ventottenne e dei suoi amici. I poliziotti del commissariato li hanno riconosciuti dalle immagini acquisite. L'identificazione è stata resa possibile dall'approfondita conoscenza della città e dei suoi abitanti da parte degli agenti e anche grazie ai testimoni della vicenda che hanno collaborato nella ricostruzione degli eventi. 
 

Denunciato il ventottenne

Dopo averlo identificato, gli agenti hanno provveduto a denunciare il ventottenne alla procura della Repubblica di Rovereto. Il reato a lui contestato è quello di danneggiamento aggravato.  

© Riproduzione riservata

Redazione 01 settembre 2020 14:08
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rovereto: non gli danno da bere, ventottenne distrugge una vetrina

TrentoToday è in caricamento