rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Rovereto

Festa al parco danneggiando panchine: trascorre la prima notte da maggiorenne in Commissariato

I giovani, che alla vista della polizia sono scappati, hanno danneggiato anche la panchina rossa, simbolo del contrasto alla violenza di genere

Sono stati denunciati dai poliziotti del Commissariato di Rovereto due ragazzi, uno appena maggiorenne e uno minorenne, ritenuti tra i responsabili dei danneggiamenti avvenuti l’altra sera al parco pubblico di via Pederzini a Lizzana. Era da poco passata la mezzanotte di martedì 19 ottobre quando alla Sala Operativa del Commissariato della Polizia di Stato è arrivava una richiesta di intervento per una segnalazione di una decina di ragazzi intenti a danneggiare l’arredo dell’area verde del Parco Pederzini.

L’equipaggio della Squadra Volante è arrivato subito sul posto e ha sorpreso il gruppo di giovani che, alla vista delle forze dell’ordine, sono scappati, chi in bici e chi a piedi, seguendo varie direzioni. I poliziotti sono riusciti comunque a fermare e identificare due giovani e, nel corso di un sopralluogo nell’area, hanno verificato che, oltre ai danneggiamenti alla panchina simbolo del contrasto alla violenza di genere, un’altra panchina era stata scardinata dalla base in cemento.

I ragazzi, colti sul fatto, hanno raccontato di essere nel parco con degli amici per festeggiare i 18 anni di uno dei due, che ha trascorso così parte della sua prima notte da maggiorenne al Commissariato della Polizia di Stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa al parco danneggiando panchine: trascorre la prima notte da maggiorenne in Commissariato

TrentoToday è in caricamento