rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Gardolo / Via dei Carpenédi

Aperta la nuova rotatoria Bermax

Inaugurata dopo un anno di lavori la nuova rotatoria che sostituisce l'incrocio a raso regolato da semaforo a nord di Trento, lungo la statale 12 che incontra l'accesso per la zona industriale di Spini di Gardolo, da una parte, e la provinciale per la sinistra Val di Cembra dall'altra

Taglio del nastro dopo più di un anno di lavori per la nuova rotatoria "Bermax", che sostituisce il vecchio incrocio con semaforo a Trento nord, tra via Bolzano, via S. Anna, Via Carpenedi e via Crosare. Oggi, in contemporanea con l'inaugurazione, è stata aperta al traffico la nuova viabilità su via Carpenedi, che completa l'opera, i cui lavori sono iniziati nel settembre 2014, per un costo di 6,7 mmilioni di euro. Le pavimentazioni definitive, la segnaletica orizzontale e le opere di arredo urbano sono ancora da realizzare e la fine dei lavori ufficiale è prevista per  aprile 2016. Nel frattempo però la rotatoria potrà intercettare e fluidificare il traffico nord-sud da e per Trento, e quello  per le  frazioni di Meano e Cortesano, da una parte, e la zona industriale di Spini dall'altra. Ecco in dettaglio come è cambiata la viabilità:

In via Alto Adige è stato costruito un marciapiede lungo il lato ovest (dalla nuova rotatoria fino all’attuale incrocio per la zona di Spini) con sistemazione dell’area ricompresa tra la ex SS 12 e gli edifici esistenti e la realizzazione della fermata dell'autobus posta esternamente alla sede stradale. Inoltre è stata effettuata la totale chiusura dell’attuale incrocio tra la SP 76 e la ex SS 12 con lo smantellamento dell'impianto semaforico esistente che rimarrà attivo solo per l'attraversamento pedonale. E' stato quindi realizzato il nuovo imbocco di via Palazzine (futura strada d’accesso alla località Spini) con allargamento e sistemazione degli attraversamenti ciclo pedonali, fino al passaggio a livello esistente e pure l'innesto di via delle Crosare che è stata rettificata nel tracciato iniziale.

Il tratto di via Bolzano - a sud della nuova rotatoria - è stato interessato dai lavori di realizzazione delle piste di raccordo con la creazione di un’aiuola spartitraffico e con la costruzione di un nuovo sottopasso ciclo-pedonale che da via delle Crosare conduce in via S. Anna.Su via S. Anna sono stati realizzati gli svincoli di raccordo alla nuova rotatoria, con creazione di un’aiuola spartitraffico e di un attraversamentopedonale a raso per il collegamento ciclo-pedonale.

Via Castel di Gardolo è stata invece rettificata nella parte terminale, in corrispondenza dell’innesto con la nuova rotatoria, con allargamento a m. 6 della sezione stradale e formazione di un’aiuola spartitraffico e sistemazione a verde delle aree adiacenti. Via Carpenedi è stata completamente rettificata e sistemata per avere una sede stradale di 7 metri costanti, tenuto conto che tale arteria costituirà di fatto la nuova SP 76 Gardolo – Lases. Sono stati costruiti un marciapiede sul lato est ed un percorso ciclo-pedonale sul lato ovest, per il collegamento con la recente pista ciclopedonale Valle dell’Adige – Tratta interna Lavis Trento – 1° Stralcio.


A tale scopo è stato realizzato un nuovo sottopasso per l'attraversamento della stessa e quindi per il collegamento con la pista ciclo-pedonale proveniente da via S. Anna.Infine, a nord dell'incrocio tra via Ca' Rossa a via Carpenedi (verso Meano), sono state previste due nuove piazzole di fermata per gli autobus, con relativi marciapiedi.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aperta la nuova rotatoria Bermax

TrentoToday è in caricamento