rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Centro storico / Piazza Dante

Immigrazione, Rossi a Roma da Renzi: "Chi non ha diritto va rimpatriato"

A Roma Renzi ha annunciato l'apertura di Bruxelles nei confronti dell'emergenza ma alcune regioni "non vogliono sentire ragioni" come ha detto il presidente Rossi, che è tornato a proporre l'utilizzo di edifici statali abbandonati per accogliere chi scappa dalla guerra. "chi non ha diritto va rimpatriato" ha però specificato il governatore

Vertice sull'immigrazione oggi a Roma da Renzi a palazzo Chigi con i rappresentanti delle regioni e province autonome. Il premier ha comunicato un'apertura da parte di Bruxelles sulla questione Mediterraneo. "Credo che il presidente del Consiglio stia cercando di far capire anche alle Regioni che non vogliono capire che questo è un tema di ciu dobbiamo occuparci tutti, ma serve una gestione ordinata e veloce" ha commentato il presidente della Provincia di Trento Ugo Rossi che torna a proporre l'utilizzo di immobili statali abbandonati, come le caserme, per ospitare i profughi.

E' di oggi la notizia che i 69 profughi ospitati nel campo della Protezione Civile a Marco di Rovereto, e destinati ai comuni di Bedollo e Roncone, hanno abbandonato la struttura dopo poche ore. "Va fatta distinzione tra chi ha diritto di asilo e chi non ce l'ha" ha sottolineato Rossi. Una posizione, questa, della quale la Lega Nord ha fatto una vera e propria bandiera, ripetuta anche nel raduno di Pontida dal segretario Salvini che continua ad usare, per la seconda categoria, il termine "clandestini". Chiaro su questo punto anche Rossi: "Chi non ha questo diritto va rimpatriato, ma non ci si ferma mai a considerare questa distinzione". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immigrazione, Rossi a Roma da Renzi: "Chi non ha diritto va rimpatriato"

TrentoToday è in caricamento