Tre alpinisti berlinesi recuperati nella notte. Il Soccorso Alpino: "Attenzione alla neve ancora presente in quota"

Avevano ormai terminato la via ferrata della Roda de Vael quando sono scivolati in un canalone nevoso, recuperati a mezzanotte

Sono stati recuperati a tarda notte tra le rocce del Catinaccio i tre escursionisti berlinesi bloccati dal pomeriggio di ieri, lunedì 11 giugno, sulla ferrata della Roda di Vael. I tre, due uomini ed una donna, avevano completato la via attrezzata quando, ormai giunti in cima, sono scivolati per una cinquantina di metri lungo un canalone dove è ancora presente una lingua di neve. 

La chiamata al 112 è arrivata alle 22.15, immediato l'intervento del Soccorso Alpino che, giunto in quota con l'elicottero, ha recuperato i tre con il verricello. I tre giovani erano, fortunatamente, in buone condizioni fisiche. La loro situazione, però, visto il buio ed il punto particolarmente impervio in cui erano finiti, ha fatto temere il peggio. Il Soccorso Alpino raccomanda la massima attenzione, anche nel corso di semplici escursioni, per la presenza di tratti di neve in quota. 

Potrebbe interessarti

  • Valsugana: deviazione fino ad autunno 2019 al viadotto dei Crozi

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Orso M49, Fugatti firma una nuova ordinanza: "Sì all'abbattimento in caso di grave pericolo"

  • Pasubio: finalmente riaperta la Strada delle 52 gallerie

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago, ritorna all'albergo dopo tre giorni: ecco la storia di Maik

  • Valsugana: deviazione fino ad autunno 2019 al viadotto dei Crozi

  • Tragedia sulla Affi-Peschiera: auto travolge tre ragazzi, due perdono la vita

  • Orso M49: la Provincia pubblica, cinque giorni dopo, il video della cattura

  • In montagna senza smartphone: il rifugio è gratis

  • Si tuffa nel lago e sviene: è la "sincope da immersione", recuperato dai Vigili del Fuoco a nuoto

Torna su
TrentoToday è in caricamento