Cronaca Riva del Garda

Riva del Garda, bloccato traffico di droga dai carabinieri: sequestri e arresti

Due giovani stavano trasportando tre involucri di stupefacente, ciascuno con cinque panetti, contraddistinti da un simbolo, pronti per essere immessi sul mercato. Le indagini hanno portato a una terza persona coinvolta e trovata in possesso di stupefacente

Fermano due giovani per un controllo di routine sulla strada e arrivano al sequestro di due chili di sostanza stupefacente e tre arresti. È quanto accaduto nella serata di sabato 29 maggio, quando i carabinieri della Compagnia di Riva del Garda, di servizio come di consueto sul territorio, hanno fermato due giovani che viaggiavano a bordo di un’auto da Rovereto a Riva del Garda.

Riva del Garda, sequestro droga 29 maggio-2

A insospettire la pattuglia dell’Aliquota Radiomobile di Riva sono state le risposte dei due ragazzi, ritenute dai militari incoerenti e parzialmente infondate. Per questo motivo i carabinieri hanno deciso di approfondire gli accertamenti sui due giovani italiani, già noti alle forze dell’ordine, arrivando a trovare e sequestrare un chilo e mezzo di hashish.

I due stavano trasportando tre involucri di stupefacente, ciascuno con cinque panetti, contraddistinti da un simbolo, pronti per essere immessi sul mercato.

Ulteriori approfondimenti dei militari hanno portato, nell’immediatezza, a ricostruire la provenienza della droga e indirizzare gli investigatori verso il luogo in cui si trovava un terzo italiano, anche lui noto per precedenti connessi al traffico di stupefacenti. La perquisizione domiciliare, condotta dai militari e dal personale della Squadra Cinofili della Compagnia della Guardia di Finanza di Trento con il cane “Nabuco”, ha permesso di trovare mezzo kg di hashish che riportava lo stesso simbolo dei precedenti e mezzo chilogrammo di marijuana.

I tre uomini sono stati arrestati e sottoposti a restrizione domiciliare, in attesa dell’udienza di convalida, che si è tenuta nella mattinata di martedì 1° giugno al Tribunale di Rovereto, dove sono stati confermati tutti tre gli arresti.

Lo stupefacente sequestrato sarà inviato al laboratorio di analisi dei carabinieri di Laives per attestarne peso, capacità psicotropa e stabilire il numero di dosi ricavabili, oltre che per procedere alla comparazione di tutto lo stupefacente sequestrato, con quello già noto, mirando ad accertare la “genesi” del materiale e quindi anche tracciarne la provenienza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riva del Garda, bloccato traffico di droga dai carabinieri: sequestri e arresti

TrentoToday è in caricamento